sabato 27 luglio 2013

Multy-track: testa robotizzata multifunzione autocostruita

Negli ultimi mesi avrete notato come mi sia spinto nella sperimentazione di panorami "estremi" in notturna, situazione nella quale spesso è difficoltoso se non impossibile compiere gli spostamenti corretti per coprire tutta l'inquadratura voluta nella più completa oscurità e senza punti di riferimento, sopratutto per il cielo.


Partendo da questa osservazione ho iniziato ad informarmi sulle teste robotizzate: piccole montature motorizzate in grado di eseguire con precisione tutti gli scatti necessari ad un panorama, anche a lunghe focali. Analizzando il mercato ci si rende subito conto come le poche aziende produttrici si crogiolino nel loro monopolismo applicando prezzi spaventosamente spropositati:
  • kolor PANOGEAR 649€ + 185€ di software, controllo wireless con pc= 834€
  • GigaPan Pro, con controller stand alone 815€ 
  • MRMC Robo Head, controllo via ethernet con pc 3475€
Se invece si vuole lavorare a mano esistono le teste a cremagliera come la Manfrotto 410 dal prezzo di 250€

Quindi ho preso la decisione di mettere in pratica le mie conoscenze e di sviluppare per mio conto la testa robotizzata sulla falsa riga di quelle commerciali ma con qualche interessante funzionalità in più. Sono partito da una meccanica comune come la montatura Acuter Merlin dal modico prezzo di 159€:


Alla quale ho sostituito l'elettronica di controllo, ovvero l'inutile tastierino direzionale, con una scheda basata su Arduino, in grado anche di gestire un ampio display grafico da 128x64 pixel retroilluminato.


Ora la montatura è in grado di eseguire:
  • Panorami in maniera automatizzata solo inserendo focale, dati di scatto e i vertici del campo inquadrato;
  • Movimenti di pan e tilt per Time-lapse tramite l'inserimento di un numero massimo di 100 keyframe;
  • Inseguimento stellare (Star-track) per avere stelle ferme anche con pose di diversi minuti;
  • Star-trail velocizzati, in un terzo del tempo normalmente necessario;
  • modalità tripode motorizzato con Timer personalizzabile.
Il tutto in modalità completamente stand-alone senza PC ne batterie aggiuntive oltre a quelle della montatura.


Inoltre monitora lo stato di carica della batteria (il tutto è alimentato da quella della montatura), permette la regolazione fine della velocità di inseguimento, avvisi sonori (disattivabili), memorizzazione di un panorama per eseguire una seconda passata in condizioni di luce differente,  ecc... La montatura è ovviamente in grado di gestire lo shutter della camera in modalità normale, bracketing o Bulb.

La navigazione tra i menù e movimenti della montatura sono effettuati mediante un mini joystick a 4 vie. 

Il prezzo finale è stato decisamente più contenuto delle offerte della "concorrenza", persino inferiore al prezzo di una testa a cremagliera o di uno star-tracker, di cui assolve anche le funzionalità.

I primi risultati

Ed ora una rapida carrellata dei risultati ottenuti nei primi test effettuati in queste settimane!

Panorama con Mondovì Piazza in lontananza di 30 scatti a 135mm, eseguito in totale automatismo mentre mi godevo il tramonto.



In questa modalità è sufficiente portare la montatura ai due estremi del panorama e lei eseguirà tutte le foto necessarie.

Crop 1:1 su Mondovì Piazza.



Altro panorama ma in notturna per un totale di 8 scatti verticali a 10mm, e crop di 4, presso Pian Marchisa in Val Ellero.




Panorama 360° in configurazione Mini-planet eseguito con 14 scatti a 10mm (a breve pubblicherò una guida su questa tecnica...Stay tuned!).



Test della modalità Star-Tracker con pose di 5 minuti senza il benchè minimo mosso sulle stelle. 



Modalità Star-Trail velocizzato che permette di riprendere in un terzo del tempo normalmente necessario.



Che dire..i primi test hanno dato un esito più che positivo e, a parte la scomodità di doversi portare dietro un po' di materiale in più, c'è l'indubbio vantaggio di poter programmare lo scatto e lasciare la macchina a fare il lavoro sporco per noi, mentre ci si gode il panorama!


Continuate a seguirmi sul blog o su facebook, a breve pubblicherò ulteriori aggiornamenti sull'uso come tracker della Multy-Track.

EDIT:
In questo post potrete vedere i primi risultati in modalità Tracker

5 commenti:

  1. non sono un fotografo, ma i risultati premiano l'ingegno

    RispondiElimina
  2. Grazie, effettivamente è impagabile la comodità di godersi il panorama mentre lei lavora per te. Mi ha richiesto parecchi giorni ma ne è valsa la pena.. :)

    RispondiElimina
  3. Stica! Che robe! Complimenti

    RispondiElimina
  4. Complimenti!!!Questo è il risultato se oltre a saper fare le foto, si usa anche la testa!!!!Bravo Mattia!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao sono interessato al tuo progetto

    RispondiElimina

Cosa ne pensi di questo articolo?